Tarlant

Champagne Tarlant - ' Bam ' Brut Nature (sboccatura 2018)

€147,70 €169

Vitigno Petit Meslier 64% Pinot Blanc 18%, Arbanne 18%, 

Affinamento 7 anni sui lieviti no malolattica

Dosaggio Non Dosato 

Categoria Produttore RM

Formato 0,75 l

Volume alcolico 12%

Al naso la trama principale di profumi si concentra su agrumi e fiori bianchi, stuzzicanti le note speziate, in un secondo momento emergono note di frutta a polpa bianca, piccoli fiori gialli e cera d'api che si fondono con armonia ed equilibrio.

Al palato di ottima struttura , piacevolmente secco e di carattere deciso, una buona corrispondenza naso-bocca. La mineralità intrigrante lo rende coinvolgente e di facile beva.

Il “BAM” è uno Champagne Brut Nature che nasce da un taglio inconsueto di tre vitigni antichi e quasi dimenticati, cioè Pinot Blanc, Arbanne e Petit Meslier. Il nome dell’etichetta, “BAM”, è un acronimo che deriva proprio dalle iniziali dei tre vitigni. Le viti di queste tre varietà crescono all’interno della parcella di Les Sables e hanno età avanzate, tant’è che sono ancora tutte a piede franco. Il suolo è composto prevalentemente da sabbia, calcare e silice, in grado di conferire una inconfondibile nota minerale. Le uve vengono selezionate in vigna e portate in cantina, dove vengono pigiate e il mosto fermenta in botti di rovere. La rifermentazione in bottiglia segue i principi produttivi del Metodo Champenoise, in bottiglia, dove il vino rimane sui lieviti per ben 84 mesi prima di venire sboccato.

Oggi la famiglia Tarlant è proprietaria di 14 ettari di vigneto suddivisi in 60 prestigiose parcelle, tra cui spicca un appezzamento a piede franco (Les Sables), sopravvissuto all’epidemia di filossera grazie al terreno molto sabbioso. Benoît Tarlant, rappresentante della XIV generazione dei Tralant, coltiva questi vigneti con grande sensibilità ambientale, attenzione alla micro-territorialità e alle peculiarità di ogni singola parcella, dimostrando grandi doti di vigneron e di enologo. In cantina si privilegiano le vinificazioni separate in barrique, ma si usano anche tini di acciaio e di cemento. Si tende a non svolgere la fermentazione malolattica e i vini di riserva sono conservati in botte.

Gli Champagne di Tarlant sono rigorosi, artigianali e complessi, ma non sono ostici o difficili. Tarlant è stato un precursore, negli anni ’90, dei dosaggi zero e oggi tutta la produzione, limitata a poco più di 100.000 bottiglie l’anno, è composta da pas dosé ed extra brut. Lo stile di questi Champagne rivela un uso sapiente e ben bilanciato del legno e l’esaltazione di ogni micro-terroir: uno stile elegante ed equilibrato che conserva tutto il fascino dei grandi Champagne.

SELEZIONE LUNA WINE